Secondo IHS presto ci sarà un boom dei sensori digitali

La Apple si rivela ancora una volta come l’azienda che precorre il tempo. Dopo aver lanciato per prima l’architettura a 64 bit de processore, che già sappiamo verrà presto implementata sui portabandiera di Samsung a partire dal primo trimestre del 2014, presto la corporation californiana verrà “copiata” dai competitor anche per il sensore di impronte digitali.

Come emerge dalle statistiche effettuate da IHS, infatti, già per l’anno prossimo è prevedibile un autentico boom della produzione di smartphone con impronte digitali, che sarà contenuto in 45.7 mln di device, mentre addirittura nel 2017 ce ne saranno oltre 500 milioni: praticamente tutti gli smartphone avranno questa dotazione.

Articoli correlati:

  • None

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento




Il tuo commento:

It sounds like SK2 has recently been updated on this blog. But not fully configured. You MUST visit Spam Karma's admin page at least once before letting it filter your comments (chaos may ensue otherwise).
dippiù?