Archivio per la categoria 'Sbloccare iPhone'

Ecco un video postato da Geohot che mostra lo sblocco di un iPhone con il firmware 3.1.2.
Continua..

Video guida jaibreak iphone con il programma BlacKra1n

Continua..

Ecco un video tutorial su come sbloccare firmware 3.0 dell’iPhone/iPod Touch con  RedSn0w

Il video è stato realizzato dal team di big-bug.net

 

unlockediphone3g.jpg

Ultrasn0w sara’ il nome del programma per lo sblocco del firmware 3.0. Continua..

SneGo!Vik (sN0w!man) è la nuova applicazione per lo sblocco dell’iPhone 3G .Gli artefici di questo sono i russi di Russianiphone.ru insieme al Dev Team.

snegovik.jpeg

Lo sblocco funziona solo per iPhone 3G esteri che sono SIM-BLOCCATI,infatti quelli Italiani lo sono già di base.

Inoltre non è richiesta una connessione Wifi o 3G.

ecco il procedimento veramente molto rapido: Continua..

yellowsn0w l’applicazione per lo sblocco del Dev Team sta suscitando grande interesse.

yellowsn0wreport.jpg

 Adesso e’ disponibile la directory con il feedback degli utenti. Continua..

Il dev team ha pubblicato un video dell’applicazione  yellowsn0wnel servizio di video streaming Qik che mostra la procedura di sblocco iPhone3G.

l’applicazione sara’ disponibile il 31 dicembre in tempo per brindare alla fine dell’annoVIA : mashable

Il 31 dicembre il Dev Team rilascerà il software di Sblocco iPhone 3g.

jailbreak

Il metodo sarà utilizzabile solo su iPhone 3G che hanno il baseband con versione 2.11.07 o precedente.

Stanno cioè  preparando  una GUI user-friendly come il Pwnage Tool.

Un paradosso ma e’ cosi! Apple ha pubblicato la lista degli operatori i che vendono iPhone sbloccati cioe’ utilizzabili con qualsiasi sim per ogni paese del mondo.


iphone sbloccati

Tutto cio’ a vantaggio del consumatore che puo’ capire meglio e organizzarsi in vista dell’acquisto di questo bellissimo cellulare.

Sono ormai tantissimi gli utenti che hanno effettuato la Jailbreak sul proprio iPhone. Mr Hacka, uno sviluppatore di applicazioni per iPhone, afferma che ben presto, l’Apple deciderà di impedire future Jailbreak sviluppando un firmware più complesso. Questo per fermare la diffusione di applicazioni crackate, ma molto probabilmente anche per salvaguardare il benessere degli stessi iPhone.
C’è da dire che le applicazioni che non sono presenti sul “diffusore ufficiale” di software che è l’AppStore non hanno “grosse” garanzie, in quanto, se un’applicazione  è stata rifiutata dall’AppStore è perché non ha passato i “test” degli sviluppatori provetti di casa Apple.
Dunque le applicazioni presenti su Cydia o Installer non solo possono avere source illegali, ma quasi certamente diminuiscono le prestazioni del proprio cellulare. Non si tratta solo di programmi illegittimi che usurpano velocemente la batteria, ma anche di applicazioni che minano seriamente la stabilità del proprio iPhone. Continua..

dippiù?